Bakllava: un dessert albanese nato nelle cucine del Palazzo di Topkapi!

Bakllava: variante con i pistacchi

Il Bakllava è un dolce di origine turca, molto diffuso in quasi tutti i territori del vecchio Impero ottomano.

Presente anche nella tradizionale cucina albanese, il Bakllava è diventato nel corso degli anni uno dei dolci più amati da questo popolo.

Si tratta di una dolcissima stratificazione di pasta fillo e sciroppo, arricchita, a seconda delle tradizioni locali, con pistacchi, noci, nocciole o altra frutta secca…

Noi, che siamo particolarmente golosi di pistacchi, abbiamo scelto questa variante, ma dobbiamo riconoscere che il Bakllava con noci o nocciole è davvero squisito!

Vi anticipiamo che, a differenza di altre ricette albanesi, il Bakllava non solo ha una difficoltà di preparazione piuttosto elevata, ma anche le tempistiche sono parecchio lunghe.

Infatti, considerando anche le due (2) ore di riposo necessarie per la pasta sfoglia, impiegherete complessivamente almeno quattro (4) ore per mettere a tavola i vostri ospiti, ma ne varrà la pena!

Bakllava: ingredienti

Bakllava per quattro persone:

  • farina 00: 250 g

  • uova: 120 g

  • yogurt: 60 g

  • burro: 125 g

  • granella di pistacchi: 250 g

  • acqua: 300 ml

  • zucchero: 300 g

  • succo di limone: 35 ml

  • miele: 60 g

Bakllava: preparazione

Ora che avete preso nota di tutti gli ingredienti, possiamo iniziare a preparare il nostro dolce.

Iniziamo dalla pasta sfoglia!

Mettiamo nell’impastatrice la farina, le uova, lo yogurt, 100 ml di acqua ed il burro fuso, e mescoliamo. Se notate che la pasta continua ad essere troppo morbida, aggiungete ad occhio della farina, fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Creiamo quindi un panetto e riponiamolo in frigo per un minimo di due (2) ore.

Dopodiché lo riprendiamo, ne tagliamo delle fette e le tiriamo con il mattarello fino a creare delle sfoglie sottilissime. Ricordatevi che la prima sfoglia deve essere più larga delle altre perché vi servirà successivamente per chiudere la torta.

Mettiamo la prima sfoglia di pasta fillo su una teglia da forno (facendola trasbordare), e la ricopriamo con una parte della granella di pistacchi. Ripetiamo questo procedimento fino a terminare l’impasto e la frutta secca.

Dopo aver spennellato un altro po’ di burro fuso sull’ultimo strato di pasta di sfoglia e chiuso la torta, la tagliamo in piccoli quadrati o rombi, e la mettiamo nel forno a 170° per quarantacinque (45) minuti o comunque finché non è ben cotta.

Ora, mentre il bakllava cuoce in forno, prepariamo lo sciroppo!

Mescoliamo in un pentolino con 200 ml di acqua, lo zucchero, il limone ed il miele, e facciamo bollire a fuoco medio per cinque (5) minuti.

Quando il bakllava è pronto, lo togliamo dal forno, lo cospargiamo di sciroppo e lo lasciamo freddare.

Quindi lo serviamo ai nostri ospiti.

Di |2018-06-18T17:04:10+00:00aprile 10th, 2018|

About the Author:

Lorena
Lorena ama viaggiare e conoscere nuove culture. Un’altra sua passione è la scrittura, che l’ha portata a vincere alcuni concorsi di poesia e narrativa. Si diletta a scrivere racconti e non potrebbe mai vivere senza il caffè, la cioccolata e le serie tv di genere fantasy.

Leave A Comment