Guida Saranda: un tuffo tra le acque cristalline della “Ninfa dello Ionio”! 2018-04-27T14:44:02+00:00

Guida Saranda: un tuffo tra le acque cristalline della “Ninfa dello Ionio”!

Guida Saranda: veduta notturna della baia di Saranda

Guida Saranda, oltre ad introdurre la “Ninfa dello Ionio“, apre una serie di articoli dedicati a come arrivare in traghetto dall’Italia o in aereo, passando dalla vicina Isola greca di Corfù, a cosa vedere, alle spiagge più belle, a dove dormire ed ai tour giornalieri che potrete fare durante le vostre vacanze a Saranda.

Saranda (in albanese Sarandë) si affaccia su una baia situata nella parte meridionale dell’Albania, proprio di fronte all’Isola di Corfù, da cui dista solamente 5 miglia, ed in una posizione molto favorevole che consente ottimi collegamenti con altre importanti località turistiche, sia albanesi, come Gjirokastra, che non, come la stessa Corfù.

Piena di storia e bellezze naturali, di cui persino Cicerone parlava nelle sue opere, Saranda è una terra di miti e leggende, come quella di Enea, che proprio in questi lidi, secondo taluni autori, è nata.

La città ha inoltre cambiato molti nomi nel corso della sua lunga storia, e due tra questi sono stati italiani: Santi Quaranta, all’epoca dell’influenza veneziana, e Porto Edda, tra il 1939 e il 1944, in onore di Edda, figlia maggiore di Mussolini e moglie del conte Ciano.

Tra antichi castelli e siti archeologici, circondati dalle acque cristalline del Mar Ionio, spiagge mozzafiato ed un clima mite e mediterraneo che conta quasi 300 giornate di sole all’anno, le vacanze a Saranda vi permetteranno di scoprire quella che è considerata la destinazione costiera più bella del Paese…

Guida Saranda