Karaburun: la bellezza autentica di una natura quasi incontaminata!

Karaburun

Nei dintorni di Valona, lungo la Penisola di Karaburun, potrete fare esperienze inedite in Albania, tra grotte dal lungo passato di guerra e baie nascoste e suggestive.

Karaburun: penisola

Karaburun: Grotta Haxhi Alia

La “lingua nera” è un promontorio di 15 km di lunghezza, che da Orikum si spinge verso il mare: ha cime che superano i 1000 m di altezza, è verdissima e sfoggia scogliere a picco sul mare.

Povera di fonti naturali d’acqua dolce, è stata storicamente disabitata e sfruttata come pascolo dalle popolazioni dei villaggi vicini. A lungo zona militare off-limits (fino a qualche anno fa anche i tour in barca erano proibiti), si è perfettamente conservata nella sua bellezza.

Oggi però non tutta la Penisola di Karaburun è inaccessibile via terra: parte della base militare di Pasha Liman è visitabile, grazie alla presenza di un parco archeologico all’interno dei suoi confini, un luogo unico dall’atmosfera sinistra e surreale.

Karaburun: Pasha Liman

Karaburun: Pasha Liman

Ci si arriva seguendo le indicazioni dalla SH8 fino al posto di blocco militare; qui dovrete consegnare un documento (vi sarà restituito all’uscita) e pagare il biglietto d’ingresso.

Aperti i cancelli, vi ritroverete a passerete accanto a decine di bunker rugginosi e a edifici abbandonati e mezzi distrutti, entrando in una dimensione simile a quella di un disastro post-atomico.

Lasciate l’auto all’ingresso del parco archeologico e dedicatevi alla visita delle rovine di una città ellenica del III sec.; particolarmente interessanti il teatro e la necropoli. Il sito è aperto dalle 8.00 alle 14.00 e dalle 15.00 alle 18.00; ticket 200 lek.

Karaburun: spiagge

Karaburun: Baia Grama

Ma il vero tesoro di questo luogo ancora poco conosciuto e frequentato sono le sue coste frastagliate, che nascondono piccole baie, calette e spiagge meravigliose dalle acque limpidissime, raggiungibili rigorosamente in barca.

Il versante della penisola che guarda verso la baia di Valona, ospita la misteriosa grotta marittima di Haxhi Alia, nei pressi di Capo Linguetta (il punto più occidentale dell’Albania sulla terraferma), e la spiaggia attrezzata di Shën Vasil.

Sul lato occidentale invece è custodita la famosa Baia di Grama, una bellissima spiaggia vergine, nell’antichità rifugio provvidenziale per le imbarcazioni sorprese in mare dalle burrasche. Qui vedrete molte incisioni votive e i ringraziamenti agli dei risalenti anche al IV sec., scolpiti sulle pareti di roccia da questi antichi naviganti.

Proseguendo la navigazione verso il Canale di Otranto, giungerete infine all’Isola di Sazan, un posto paradisiaco con spiagge incantevoli e mare trasparente; da non perdere la Spiaggia dell’Ammiraglio, bagnata dalle acque più cristalline dell’isola.

Karaburun: gite in barca

Grama e le altre attrazioni del versante ovest della penisola sono più facilmente raggiungibili da Palasa e Dhërmi, mentre per la Grotta di Haxhi Alia, Capo Linguetta e la spiaggia di Shën Vasil, le imbarcazioni turistiche partono tutte le mattine da Rradhima e Orikum.

Prenotare l’escursione online è spesso la carta vincente per risparmiare. Su internet trovate molte piattaforme che riuniscono gite di una giornata e attività, non mancate di dare un’occhiata anche a quelle presenti qui sotto.

Cerca escursioni organizzate su Tourradar
Cerca escursioni organizzate su Viator
Cerca escursioni organizzate su GetYourGuide