Tour Gjirokastra: le escursioni più interessanti di Gjirokastra!

  • Tour Gjirokastra: la roccia della città di Përmet
    Le escursioni più interessanti di Gjirokastra

In tour Gjirokastra ci occupiamo delle escursioni consigliate a Gjirokastra .

Nei dintorni della Città di pietra si trovano infatti diverse mete interessanti per delle escursioni, come i Siti archeologici di Antigonea e Adrianopoli e le pittoresche e verdi cittadine di Tepelenë e Përmet.

In tour Gjirokastra vi parleremo di queste mete e vi daremo tante informazioni utili su come organizzare al meglio queste gite fuori porta…

Tour Gjirokastra: perché avere a disposizione un’auto per spostarsi conviene sempre

Tour Gjirokastra: auto a noleggio a Gjirokastra

Tenete presente che per raggiungere le destinazioni di cui vi parleremo in tour Gjirokastra è necessario disporre di un proprio mezzo di trasporto, in quanto gli autobus pubblici non coprono tutti gli itinerari.

Se non avete portato con voi la macchina, potreste pensare di noleggiarne una

In tal caso è opportuno seguire delle accortezze in fase di prenotazione per spendere il meno possibile senza rinunciare alla sicurezza.

Consigli sul noleggio auto in Albania

Tour Gjirokastra: da Gjirokastra ad Antigonea

Tour Gjirokastra: veduta del sito archeologico di Antigonea

Il primo dei tour Gjirokastra che vi proponiamo è quello al Sito archeologico di Antigonea.

Gli scavi condotti dagli archeologi albanesi nel 1960 nei pressi del villaggio di Saraqinishtë hanno portato al rinvenimento della città fortificata di Antigonea.

Si tratta di un’antica città dell’Epiro fondata nel III sec. a.C. da Pirro, che la chiamò così in onore di sua moglie Antigone, figlia di Berenice I e figliastra di Tolomeo I d’Egitto, che si trova sulla Kodra e Jermes (Collina di Jerma) a circa 17 km di distanza, mezz’ora d’auto, da Gjirokastra.

Tour Gjirokastra: le rovine di Antigonea

La città venne distrutta dai Romani, che dopo aver sconfitto le armate macedoni di Filippo V nel 167 a.C., bruciarono questa e molte altre città dell’Epiro, e da allora non è stata più ricostruita.

Durante gli scavi sono stati rinvenuti:

  • segmenti di varia lunghezza di mura di cinta;
  • l’agorà;
  • delle abitazioni, fra queste una di 27 metri per 30 con i resti di un colonnato nel cortile interno;

  • una basilica paleocristiana con mosaici decorativi sul pavimento.

Ulteriori reperti di Antigonea, fra cui ad esempio una sfinge di bronzo ed una statua di Poseidone, sono invece esposti nel Museo Nazionale di Storia e nel Museo Archeologico di Tirana.

Tour Gjirokastra: da Gjirokastra ad Adrianopoli

Tour Gjirokastra: veduta del sito archeologico di Adrianopoli

A circa 15 km da Gjirokastra, nella località di Sofratike, proprio al centro della Valle del Fiume Drino, si trova un altro interessante sito archeologico che abbiamo deciso di inserire in tour Gjirokastra, Adrianopoli (Hadrianopolis).

Assieme alle due principali antiche città della regione, Fenice ed Antigonea, anche Adrianopoli faceva parte della Lega dell’Epiro nel III sec. a.C..

Su questo insediamento venne costruita in seguito una città romana, che raggiunse il suo maggior sviluppo nel II sec. d.C., quando divenne il capoluogo ed il centro amministrativo di riferimento per la comunità romana della Valle del Drino.

Tour Gjirokastra: le rovine del Teatro di Adrianopoli

Fra i principali resti rinvenuti dagli archeologi nel Sito di Adrianopoli, si possono annoverare:

  • la necropoli;
  • il teatro, dalla capienza di quasi 4.000 posti a sedere e dotato di 27 scalinate, 4 entrate ed un palcoscenico a due piani, era frequentato principalmente dall’aristocrazia cittadina del tempo;

  • le terme;
  • le strade che si incrociavano ad angolo retto.

Tutte costruzioni risalente all’incirca al III–IV sec. a.C..

Gran parte della città è però ancora oggi coperta da terra e detriti portati dalle piene del Fiume Drino, che nel corso dei secoli hanno alzato il livello della valle di vari metri, e aspetta ancora di essere portata alla luce.

Tour Gjirokastra: da Gjirokastra a Libohova

Tour Gjirokastra: il Castello di Libohova

Libohova è una cittadina situata alle pendici del Monte Bureto che ricorda quasi una Gjirokastra in miniatura, motivo che ci ha convinti ad includerla tra i tour Gjirokastra più belli.

Per raggiungerla seguite le indicazioni per Kakavija e una volta giunti quasi a metà della strada che conduce al confine con la Grecia, svoltate verso le Sorgenti di Glina, a lato del villaggio di Nepravishta.

I ritrovamenti archeologici di Libohova fanno ritenere che si tratti di un insediamento molto antico, che ha raggiunto il suo massimo sviluppo dopo il XVII sec.. Il monumento più importante di Libohova è il castello, una grande fortezza costruita ai tempi di Ali Pasha di Tepelenë ed offerta da costui in dote per il matrimonio della sorella Shanisha.

Tour Gjirokastra: il platano orientale di Libohova

Nel centro città, molto pittoresco e contraddistinto da un platano orientale di 220 anni e da una sorgente carsica d’acqua fresca, si trova un imponente ed austero edificio che fu la casa di Myfit Bej Libohova (1876-1927), un noto politico albanese, che per primo ricoprì il ruolo di Ministro degli Interni e degli Esteri nel Paese.

Da Libohova, ritornando indietro per qualche chilometro sulla strada statale e poi svoltando a destra in direzione di Suhe, potrete raggiungere uno dei monumenti religiosi più interessanti ed antichi dell’Albania, la Chiesa di Labove e Kryqit.

Tour Gjirokastra: la Chiesa di Labove e Kryqit

Si tratta di una chiesa dedicata a Santa Maria, sulla cui data di costruzione non c’è certezza (secondo alcuni studiosi risalirebbe agli anni 527-565), dove fino all’anno 1990 veniva custodia una Santa Croce contenente un pezzo della vera croce sulla quale venne crocifisso Gesù Cristo.

Dopo il 1990 la Croce venne rubata da ignoti e di essa purtroppo non si è saputo più nulla.

Tour Gjirokastra: da Gjirokastra a Tepelenë

Tour Gjirokastra: il monumento di Ali Pasha Tepelene

Tepelenë è una città situata a circa 30 km a nord di Gjirokastra, che potete raggiungere in una quarantina di minuti guidando lungo la strada statale che costeggia la valle del Fiume Drino.

Vi ritroverete inizialmente a passare vicino al Lago di Viroi, a 3 km a nord di Gjirokastra, un lago piccolo ma suggestivo, immerso nella natura fra le colline ed il corso del Fiume Drino.

Si tratta di una sorgente carsica dalla quale è stato ricavato un bacino artificiale, molto frequentata soprattutto nei mesi estivi dagli abitanti di Gjirokastra.

Dopo pochi chilometri la valle inizia ad ampliarsi e avrete modo di ammirare la natura florida che circonda tutto il corso del Fiume Drino, le cui acque si uniscono a quelle di Fiume Vjosa proveniente da est dando vita ad un paesaggio molto interessante.

Tour Gjirokastra: la località di Uje i Ftohte i Tepelenes, Tepelene

Superata la valle del Fiume Drino vi ritroverete nella località di Uje i Ftohtë i Tepelenës (Acqua Fredda di Tepelenë), un grazioso bosco circondato da numerose sorgenti d’acqua fresca che scendono giù dalle montagne circostanti.

Continuando a guidare verso nord giungerete finalmente a Tepelenë, una città dalle origini molto antiche, famosa soprattutto per aver dato i natali ad Ali Pasha di Tepelenë, il governatore albanese noto per la spinta autonomista che diede all’Albania rispetto ai dettami di Istanbul, ma anche per esser stato un despota crudele e sanguinario.

Tour Gjirokastra: particolare mura del Castello di Tepelene

Il suo busto in bronzo, opera dello scultore albanese Mumtaz Dhrami, si erge difatti proprio al centro della città. Sempre del periodo di Ali Pasha è il monumento più importante di Tepelenë: si tratta del castello che fu costruito attorno ai palazzi che il Pascià fece costruire nel 1789, ed i cui lavori di realizzazione terminarono nel 1819.

Il Castello di Tepelenë ha una pianta quadrata, due ingressi e due torri ancora visibili. Se guardate giù dal castello, che è ancora oggi abitato, noterete un ponte pedonale che attraversa il Fiume Vjosa, appoggiandosi su dei vecchi pilastri in pietra, il quale rappresenta un’altra delle opere che Ali Pasha volle offrire in dono alla sua terra natale.

Tour Gjirokastra: da Gjirokastra a Përmet

L‘ultimo tour Gjirokastra che ci sentiamo di consigliarvi è quello a Përmet.

Përmet, situata a circa 60 chilometri da Gjirokastra, è una graziosa cittadina sulle sponde del Fiume Vjosa.

Durante il tragitto avrete l’occasione di ammirare paesaggi davvero incantevoli, come quella perla naturale che è la Valle del Vjosa, o la Gola di Kelcyra, un profondo Canyon creato dallo scorrere del Fiume Vjosa fra le montagne di Trebeshina e Dhëmbel.

Attraverserete anche la cittadina di Kelcyra, un piccolo centro storico che fu fiorente in epoca Medievale e che oggi è noto soprattutto per la coltivazione della vite. I palazzi dei governanti ottomani di Kelcyra sono ammirabili ancora sulla collina che sovrasta la città.

Tour Gjirokastra: veduta della valle del Fiume Vjosa

Përmet è la città più verde dell’Albania, caratteristica che le è valsa il soprannome di “Città delle rose“. In effetti, la prima cosa che balza all’occhio una volta arrivati in città sono i giardini fioriti ed estremamente curati.

Oltre che per i fiori, questa località è famosa in tutta l’Albania per la sua ospitalità, il buon cibo, la pulizia e la musica popolare, la cosiddetta “Saze”, considerata da molti ricercatori internazionali come il blues dei Balcani.

Una particolare attrazione di Përmet è la gigantesca roccia che sorge sulle rive del Fiume Vjosa, vicino al centro cittadino. Alta 48 metri e chiamata la “Roccia della città”, è un punto di osservazione privilegiato di Përmet per quelli che si avventurano a scalarla.

Tour Gjirokastra: la roccia della città di Permet

I principali luoghi di interesse di questa località includono antiche chiese e moschee, nonché il pittoresco centro storico, ma se decidete di trascorrere qui la notte, potete approfittarne per visitare anche alcuni dei monumenti più antichi dei Balcani situati nelle sue dirette vicinanze!

Potete recarvi a Buhal, un vecchio villaggio che si trova ad otto chilometri a nord di Përmet, sulla riva sinistra del Fiume Vjosa. Gli amanti del trekking possono andarci a piedi. Viceversa è possibile raggiungerlo anche con uno dei minibus che partono dal centro città.

Prima di arrivare al villaggio, vedrete una vecchia chiesa, la Chiesa del Santo Venerdì, risalente al XII sec.. ed un tempo centro del monastero che dominava tutta la Valle del Vjosa, che contiene ancora oggi alcuni affreschi ben conservati.

Tour Gjirokastra: ponte ottomano di Bënja

Da Buhal è possibile raggiungere facilmente Kosina, sia a piedi, grazie al ponte pedonale che passa sopra il Fiume Vjosa, che in auto. In città potrete rilassarvi nei pittoreschi bar e ristoranti del centro e visitare la Chiesa di Santa Maria, che risale al XII sec..

Se invece vi dirigete a sud verso una località nota come “Tri Urat” (i Tre Ponti), al confine greco-albanese, potete fermarvi anche a Bënja, un villaggio molto carino, circondato dal bosco e da alcune sorgenti.

Qui troverete un’imponente chiesa del XIX sec. ed anche un canyon piuttosto profondo, la cui larghezza raggiunge i quattro metri in alcuni punti, mentre l’altezza arriva fino ai cinquanta metri.

VEDI TUTTE LE STRUTTURE PRESENTI A Përmet
Di |2018-07-09T14:51:17+00:00ottobre 5th, 2017|

About the Author:

Francesco
Francesco è appassionato di videogames e manga giapponesi. Li ama quasi quanto ama girare per il mondo alla scoperta di mete insolite e sconosciute ai più. Si diverte anche a pescare, specialmente in mare, e non rinuncerebbe mai al cinema e alla pizza con le acciughe.

Leave A Comment